Ricevi aggiornamenti esclusivi BurberryEntra nella community: iscriviti per ricevere aggiornamenti esclusivi da Burberry
    • Account
    • CarrelloCarrello

    In collaborazione con il British Fashion Council

    ReBurberry Fabric

    Grazie a una seconda donazione di tessuti in eccedenza a più di 30 scuole di moda e università, che porta il tessuto totale a oltre 12.000 metri, anche quest'anno Burberry collabora con il British Fashion Council, promuovendo al contempo un'economia circolare.

    Incarnando la nostra convinzione che la creatività apra nuove strade, questa iniziativa incoraggia le nuove generazioni a valutare nuovi modi di pensare ai loro metodi creativi e all'approvvigionamento dei materiali, dando loro la possibilità di sviluppare l'approccio del futuro al design e alla produzione della moda.
    00:00-00:00
    ReBurberry




    Scopri a chi è rivolta l'iniziativa

    Burberry chiede agli studenti cosa significhi per loro il programma e perché lo ritengono così importante.

    ReBurberry

    Cosa significa per te questa iniziativa?

    Cayley Cochrane, BA (Hons) Fashion, Edinburgh College of Art
    Per me questa iniziativa si traduce in opportunità. Permette ai designer del futuro di dare nuova vita ai tessuti firmati più pregiati, con i quali non avremmo altrimenti potuto lavorare da studenti, e al contempo ci consente di associare la nostra formazione e i nostri progetti a uno dei nomi più prestigiosi del settore.

    Luca McCarry, BA (Hons) Fashion Design with Business Studies, Università di Brighton
    Questa iniziativa è stata un'opportunità per sperimentare e liberare la nostra creatività, senza dover incorrere nei costi associati all'uso di materiali di alta qualità. La donazione di Burberry mi ha permesso di sperimentare senza limiti. Per un aspirante designer, è rassicurante il fatto che i marchi di moda di lusso cerchino costantemente di sostenere i giovani creativi del settore.

    Georgia Bate, BA (Hons) Fashion Design with Business Studies, Università di Brighton
    Mi sento davvero privilegiata a essere stata coinvolta in questa iniziativa. Mi ha fornito una maggiore conoscenza del settore della moda, permettendomi di realizzare i miei obiettivi, dandomi l'ambizione di lavorare costantemente con i tessuti di un'azienda prestigiosa. Mi sta dando un obiettivo a cui aspirare con i miei studi.

    Qual è l'aspetto più importante dell'iniziativa?

    Jay Lenthall, BA (Hons) Fashion Design with Business Studies, Università di Brighton
    L'aspetto più importante dell'iniziativa è affrontare l'impatto ambientale a cui contribuisce l'industria della moda. È un cambiamento fondamentale del modo di operare da parte di quei fashion designer che non vogliono più contribuire a una crisi mondiale e desiderano promuovere un atteggiamento più responsabile.

    Leila Eskandary-Miles, BA (Hons) Fashion Design with Business Studies, Università di Brighton
    L'aspetto ambientale di questa iniziativa rappresenta uno degli elementi più importanti. Invece di gettar via il tessuto, aumentando di conseguenza l'ingente quantità di rifiuti tessili, l'iniziativa prosegue il ciclo di creazione consentendo ai giovani designer di creare e sperimentare con una maggior libertà rispetto al passato. Se più aziende adottassero un simile approccio circolare nei confronti delle proprie eccedenze di prodotto, ne beneficerebbero sia i designer emergenti sia l'ambiente.

    Olivia Shearon, BA (Hons) Fashion, Edinburgh College of Art
    Credo che l'aspetto più importante dell'iniziativa sia il fatto che il tessuto è stato donato agli studenti universitari di tutto il Paese, dunque le risorse vengono riciclate e riutilizzate all'interno dell'industria della moda, contribuendo allo sviluppo di una catena circolare.
    ReBurberry
    ReBurberry

    In che modo ReBurberry Fabric ha influenzato il tuo processo di creazione delle collezioni?

    Cayley: il tessuto rappresenta uno degli elementi più vitali del design. È la base. Questa iniziativa mi ha permesso di sperimentare, drappeggiando la lana stretch e combinandola con la mia corda intrecciata e intessuta a mano, ottenendo una creazione unica. In futuro, grazie a questa iniziativa, potrò lavorare con un approccio più sostenibile, riutilizzando e continuando a impiegare materiali di scarto.

    Leila: avere accesso a questo tessuto mi ha permesso di sperimentare e di essere più ambiziosa con le mie idee e il mio modo di lavorare, creando un risultato finale di cui sono estremamente orgogliosa. L'idea alla base di questa iniziativa mi ha ispirato a sperimentare a progettare con meno rifiuti e a utilizzare una maggiore quantità di materiali esistenti.

    Georgia: l'utilizzo dei tessuti di scarto di questa iniziativa mi ha fatto riflettere su come sfruttare i miei materiali in modo creativo. Mi ha incoraggiato a esplorare altri materiali da incorporare nei miei progetti, che non sono solitamente considerati tessuti. Insieme al tessuto Burberry del mio progetto, ho utilizzato soltanto carta marrone completamente riciclata. Questo programma mi ha fatto riflettere su come utilizzare il tessuto e rielaborarlo per renderlo un prodotto mio.


    "Il fatto che Burberry offra ai giovani designer l'opportunità di sperimentare, contribuendo al contempo a a rendere più circolare la comunità della moda, rappresenta un passo estremamente importante verso il futuro del settore".

    Luca McCarry, BA (Hons) Fashion Design with Business Studies, Università di Brighton

    ReBurberry

    Cosa ne pensi della riduzione degli sprechi di tessuto nel design della moda?

    Luca: la riduzione degli sprechi nell'industria della moda è fondamentale per il futuro del settore e dovrebbe essere all'ordine del giorno per molte organizzazioni. Prima l'industria della moda diventerà un'economia circolare, maggiori saranno i vantaggi non solo per l'ambiente, ma anche per i designer.

    Jay: credo che la riduzione delle eccedenze di tessuto rappresenti una parte integrante del processo. Anche il riutilizzo e l'upcycling dei tessuti e dei capi esistenti possono ispirare nuove idee su come lavorarli ulteriormente o ridar loro nuova vita.

    Georgia: l'industria della moda non deve cedere agli sprechi, perché i designer sono in grado di creare look completamente innovativi riutilizzando gli stessi tessuti. Poter progettare un design rinnovato e personalizzato dal medesimo tessuto rappresenta un processo ancora più creativo. Mi piacerebbe vedere più designer adottare questo approccio, sia nella generazione attuale che in quella di cui faccio parte.
    Grey Line

    Scopri di più

    Storie di Burberry

    Storie di Burberry

    • Scopri di più